Classifica dei paesi che inquinano di più al mondo nel 2022

I paesi che inquinano di più

Le attività umane sono una delle principali cause del riscaldamento globale, in particolare a causa delle loro elevatissime emissioni di gas serra. Ma tutti i paesi sono coinvolti? Chi sono i maggiori inquinatori del mondo? Esistono diversi modi per classificare i Paesi più inquinanti, a seconda del metodo di calcolo utilizzato: emissioni di CO2, divisione per numero di abitanti, impronta ecologica, ecc.


Quali sono i paesi più inquinanti?

I tre Paesi con le maggiori emissioni di anidride carbonica (CO2) sono, senza dubbio, i tre Paesi più industrializzati del mondo: Cina, Stati Uniti e India. Tuttavia, la loro impronta di carbonio pro capite dà un risultato molto diverso.

Classifica dei Paesi più inquinanti

Nel 2020, le emissioni globali di CO2 nell'atmosfera hanno raggiunto i 32 miliardi di tonnellate di CO2, un record che probabilmente sarà rapidamente superato poiché le traiettorie previste non prevedono alcuna diminuzione.

Sono quindi i paesi più popolosi e industrializzati che appaiono in cima alla classifica dei paesi più inquinanti del mondo. I tre maggiori emettitori di CO2 sono:

  • La Cina, con 9,9 miliardi di tonnellate di CO2 emesse, in gran parte dovute all'esportazione di beni di consumo e alla forte dipendenza dal carbone;
  • Gli Stati Uniti con 4,5 miliardi di tonnellate di CO2 emesse;
  • L'India con 2,3 miliardi di tonnellate di CO2 emesse.

La Germania è il Paese europeo che emette più CO2 a causa della sua forte dipendenza dal carbone. Di conseguenza, ¼ delle emissioni di CO2 dell'Unione Europea provengono dalla Germania. La Francia si salva dalla classifica grazie all'energia nucleare, che è la principale fonte energetica del Paese. Inoltre, la Francia emette non emette carbonio.

I paesi più inquinanti per abitante

È importante distinguere tra l'inventario nazionale, ovvero tutti i gas serra emessi sul territorio nazionale divisi per il numero di abitanti, e la carbon footprint (impronta di carbonio). Se prendiamo l'esempio della Francia, il suo inventario nazionale per abitante ammontava a 6,4 tonnellate di CO2 equivalente all'anno nel 2018, mentre la sua carbon footprint era equivalente a 11,2 tonnellate di CO2 all'anno.

I tre paesi più inquinanti per abitante si trovano tutti nella penisola arabica. Questo può essere spiegato da due fattori:

  1. La grande partecipazione dell'industria petrolifera alla loro economia;
  2. La loro piccola popolazione.
energie verte

Pur essendo il terzo Paese più inquinante in termini di anidride carbonica, l'India non compare nella classifica dei 10 Paesi più inquinanti per abitante. In effetti, l'India sta facendo notevoli sforzi e investimenti nello sviluppo delle energie rinnovabili. Selectra ha deciso di sostenere l'India nella sua transizione energetica costruendo un parco eolico. Data la sua posizione e la sua vocazione a sostituire l'uso di energia estremamente inquinante, ogni euro investito nel progetto Gandhi ha un impatto enorme per il Paese e per il pianeta.

L'impronta ecologica dei Paesi

impronta ecologica

L'impronta ecologica di un paese corrisponde alla pressione che gli esseri umani esercitano sul pianeta. Attualmente, per provvedere ai bisogni di tutti gli uomini, ci vorrebbero 1,7 pianeti.

L'impronta ecologica dell'umanità continua a crescere. Nel 2021, la data del giorno del superamento, cioè la data a partire dalla quale l'umanità ha esaurito tutte le risorse che il pianeta può generare in un anno, era il 29 luglio, rispetto al 30 settembre del 1996. Nel 2020 si è tenuta il 22 agosto. Questo arretramento di tre settimane rispetto all'anno precedente è dovuto alla crisi sanitaria del COVID-19 e alle misure adottate di conseguenza.

L'impronta ecologica di Singapore è quindi pari a 99,5 volte la biocapacità che il suo territorio le consente.

Se la biocapacità di un paese è inferiore alla sua impronta di carbonio, allora quel paese sarà considerato in deficit ecologico.

L'inquinamento nel mondo

pollution co2

Le emissioni globali di CO2 continuano ad accumularsi nell'atmosfera e hanno già causato un riscaldamento globale di circa 1°C dalla rivoluzione industriale.

Nonostante gli obiettivi dell'Accordo di Parigi di ridurre significativamente le emissioni di CO2 dei Paesi firmatari per evitare un riscaldamento globale di 2°C entro la fine del secolo e i rapporti allarmanti dell'IPCC sullo stato del pianeta, non tutti i Paesi stanno ancora facendo dell'ambiente la loro priorità.

J'agis pour le climat, je compense mes émissions de CO2 !Le réchauffement climatique est l'affaire de tous ! Pour compenser vos émissions de CO2 et participer à la transition énergétique, appelez gratuitement Selectra !
Compenser OU 01 86 65 54 97

Updated on